Il premio

Pronti… via !

Cari amici, il 2020 è arrivato con un nuovo bando e le prime proposte letterarie che già cominciano ad impilarsi sulle nostre scrivanie in attesa di essere scoperte, di raccontarci storie emozionandoci, facendoci sorridere, commuovere, sognare, riflettere. Chissà che tra queste non si celino già i vincitori di Letteraria 2020 ? Nell’attesa di quel palpitante crescendo che ci porterà nel vivo della settima edizione del Premio Letteraria, auguriamo a tutti voi un piacevole e gratificante anno nuovo, nella speranza che siate sempre più numerosi ad accompagnarci nel nostro percorso. Buon 2020 !

Premio Letteraria – Bando 2020

Il nuovo bando è disponibile ! Il testo integrale del bando e il modulo di partecipazione, in formato pdf, sono scaricabili ai seguenti link: BANDO PREMIO LETTERARIA MODULO DI PARTECIPAZIONE

Il mondo della cultura piange la scomparsa del professor Giovanni Bogliolo

  • News

Avremmo molto desiderato averlo con noi per le Giornate del Premio Letteraria, ma non stava bene e non è potuto venire a parlarci della sua traduzione del romanzo Tieni ferma la tua corona di Y. Haenel. Abbiamo deciso di salutarlo pubblicando la recensione del romanzo di una studentessa del Liceo Mamiani di Pesaro, Sonia Simoncelli, che ha dato voce così all’entusiasmo per la lettura dimostrato da tantissimi ragazzi. Siamo certi che il professore ne sarebbe stato orgoglioso. Un artista pazzo, tormentato da deliri alcolici, è testimone dell’insensatezza del mondo. Se a tratti vive momenti sensati, è solo per un istante. Il testo straripa di citazioni cinematografiche, letterarie, musicali che rendono la trama caotica e travolgente. Potente ritratto di un’esistenza ridotta al minimo – e per questo sincera – di un uomo che non si oppone alle vertigini emotive, ai silenzi mistici, ai conflitti umani al limite della paranoia, perché vuole… Leggi tutto »Il mondo della cultura piange la scomparsa del professor Giovanni Bogliolo

Dulcisinfundo

  • News

Davvero penso che questa VI Edizione di Letteraria, che si è appena conclusa, sarà difficile da dimenticare e da replicare per la qualità culturale e l’intensità emotiva che ha offerto.E per questo devo ringraziare tanti, tutti coloro che hanno permesso a Letteraria quest’anno di lasciare una traccia così forte in noi e – speriamo – in chi è stato con noi.Primi fra tutti i nostri ospiti, autori e traduttori, che vorrei ricordare. Grazie dunque a Eraldo Affinati, per averci ricordato e confortato del fatto che la passione, la coerenza morale, l’accoglienza e l’ascolto degli altri fanno di noi insegnanti migliori, persone migliori a Guido Conti che ha risvegliato in me lontani ricordi e nei ragazzi ha acceso la curiosità per la parola nutrendo la loro meraviglia a Valentina D’Urbano e Silvia Zucca per avere condiviso con noi le loro storie in cui passato e presente si rispondono e che ci… Leggi tutto »Dulcisinfundo

Annunciati i vincitori del Premio Letteraria 2019

Giovanna Granato con la traduzione del romanzo La casa dei nomi di Colm Tóibín e Claudia Zonghetti con la traduzione di E dal cielo caddero tre mele di Narine Abgarjan sono le vincitrici ex aequo del Premio Letteraria per la sezione Romanzo in traduzione. Il Premio Letteraria per la sezione autori va a Enrico Ianniello con il romanzo La compagnia delle illusioni. La menzione Letteraria in città va a Gala Maria Follaco per la traduzione del romanzo Tokio express. Il riconoscimento è attribuito al libro che la cittadinanza ha maggiormente apprezzato e preso in prestito presso la Memo Mediateca Montanari. Quest’anno la vincitrice della menzione ha ricevuto in premio una tela raffigurante uno scorcio della città di Fano eseguito dalla pittrice Anna Lucia Fantastico. Alla presenza del Sindaco Massimo Seri, dell’Assessore alla Cultura Caterina Del Bianco e del Vice Presidente dell’Assemblea Legislativa della Regione Marche Renato Claudio Minardi, alcuni degli… Leggi tutto »Annunciati i vincitori del Premio Letteraria 2019

Con “Nido di vespe” il Teatro Civile impreziosisce il Premio Letteraria

  • News

Tra palcoscenico e realtà : “Nido di vespe”, i racconti dei sopravvissuti al rastrellamento del Quadraro, quartiere di Roma, il 17 aprile 1944. Il Teatro Civile come veicolo di memoria. Una serata di grande emozione presso la Sala Verdi del Teatro della Fortuna a Fano. Molti dei testimoni presenti nel filmato girato tra il 2008 e il 2009 oggi non ci sono più. Alcuni di loro avevano perso la speranza di far conoscere alle nuove generazioni i fatti accaduti durante il Nazismo, invece, come dice il regista Daniele Miglio, che ricorda anche suo nonno, deportato del Quadraro, sopravvissuto ai campi di lavoro e ancora in vita, questo spettacolo ha permesso di mantenere viva la memoria e di farla uscire dai confini della Capitale facendola conoscere a tanti studenti della nostra città.

Grande partecipazione alla prima giornata del Premio Letteraria

  • News

Gremita la Sala Ipogea della Mediateca Montanari. Venerdì 11 ottobre 2019 si è svolta la prima giornata del Premio, che ha visto grande partecipazione di pubblico. Ha aperto gli incontri Giovanna Granato, traduttrice de La casa dei nomi di Colm Toibin, che ha dialogato con Greta Gaspari. Il romanzo è pervaso dalla mitologia greca che si interseca con la mitologia irlandese e la storia dell’Irlanda del XX secolo e si ricollega ai temi attuali dei legami familiari e della follia legata alla violenza. Giovanna Granato ha voluto condividere con il pubblico una riflessione sulla sua traduzione raccontando che non è stato facile tradurre in una lingua che rimanesse ricca nella sua semplicità. Massimo Bray ha tenuto una ricchissima lectio magistralis dal titolo “La cultura come resistenza e impegno civile”, ponendo un forte accento sull’opera dei padri fondatori della Costituzione Italiana. Un testo che, nella sua semplicità di linguaggio, può essere… Leggi tutto »Grande partecipazione alla prima giornata del Premio Letteraria

Il Programma della prima giornata del Premio

  • News

A partire da oggi si svolgeranno tre giornate ricche di incontri all’insegna della letteratura d’autore e in traduzione, ai quali si aggiungeranno anche molti altri interessanti eventi. Alle ore 15.00 presso la sala Pedinotti di Palazzo Martinozzi, ci sarà l’inaugurazione dell’originalissima mostra di dipinti di Cinzia Cecchini “Vent’anni nel cuore”. La scritrice Cinzia Piccoli commenterà la mostra con i suoi racconti. Alle ore 15.45 nella Sala Ipogea della Memo-Mediateca Montanari, la traduttrice Giovanna Granato dialogherà con Greta Gaspari sul “Mito come traduzione ” e presenterà “La casa dei nomi” di Colm Tóibín. A seguire, alle ore 18.45, l’attesissima lectio magistralis di Massimo Bray, direttore editoriale dell’ Enciclopedia Italiana Treccani, che ci parlerà de “La cultura come resistenza e impegno civile”. Sempre in Sala Ipogea alle 18.45 ascolteremo Claudia Zonghetti che darà voce alla scrittrice armena Narine Abgarjan attraverso la traduzione del romanzo “E dal cielo caddero tre mele” . La… Leggi tutto »Il Programma della prima giornata del Premio

Nido di vespe: il teatro civile alla Sala Verdi del Teatro della Fortuna

In occasione della VI edizione delle giornate del Premio Letteraria, torna il teatro civile che nelle edizioni precedenti ha già regalato forti emozioni. Questa volta lo spettacolo arriva da Roma e ci riporta indietro nel tempo fino alla seconda guerra mondiale. Agli incroci tra alcune strade come via dei Quintili, via dei Lentuli, Via Diana e poche altre si trovano edifici originali a due piani, tipici della borgata costruita in economia e senza ordine negli anni ’30, tra i due acquedotti romani Claudio e Felice e le vie consolari Tuscolana e Casilina. Il quartiere è il Quadraro, una delle zone urbane più attive della Resistenza e l’unico ad aver ricevuto la medaglia d’oro al valore civile nella Capitale. Qui il 17 aprile del 1944 il colonnello Kappler ordinò il più grande rastrellamento dopo quello del Ghetto Ebraico. Furono prelevati 2000 maschi dei quali ne furono deportati 947. Dopo vari spostamenti… Leggi tutto »Nido di vespe: il teatro civile alla Sala Verdi del Teatro della Fortuna